Pompei, arrivano genitori e amici della beata Chiara Luce Badano: testimonianza al Santuario


367

Sarà raccontata dai genitori e dagli amici d’infanzia la straordinaria testimonianza di vita e di fede della Beata Chiara “Luce” Badano, la giovane focolarina morta, per un tumore osseo, a soli 19 anni. Venerdì 27 maggio – come riportato dal quotidiano Roma – Maria Teresa e Ruggero Badano, assieme a Chicca e Franz Coriasco, visiteranno la struttura di accoglienza intitolata alla Beata, sorta tra le opere di carità del Santuario fondate da Bartolo Longo, e ubicata presso il Centro per il Bambino e la Famiglia “Giovanni Paolo II”.



Alle 19, accompagnati dai responsabili della struttura di accoglienza, i coniugi Elisa e Luigi Ferraro, i genitori di Chiara Luce si recheranno in Basilica per partecipare alla santa Messa presieduta dall’Arcivescovo di Pompei, Tommaso Caputo. Subito dopo la celebrazione, assieme a Chicca e Franz, testimonieranno la straordinaria forza e la fede della giovane.

chiara badano

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE