Un incontro urgente con i responsabili aziendali sulla sicurezza nello stabilimento Fca di Pomigliano d’Arco è stato chiesto dai delegati sindacali della Fiom per discutere di un incidente avvenuto nel reparto montaggio dove un addetto alla manutenzione di una ditta esterna è rimasto ferito ad una gamba.

Secondo i metalmeccanici della Cgil, a causare l’incidente sarebbe stato il mancato funzionamento del sistema di sicurezza. Il lavoratore, secondo quanto si è appreso, doveva effettuare la manutenzione di un impianto quando è rimasto bloccato in un macchinario per il montaggio, ferendosi ad una gamba. L’uomo è stato immediatamente soccorso e portato nella clinica Villa dei Fiori della vicina Acerra dove è stato medicato.

«L’operaio – ha spiegato Mario Di Costanzo, delegato Fiom per la sicurezza nella fabbrica – ha oltrepassato un varco tecnico protetto da un sistema di sicurezza con fotocellule, che avrebbe dovuto bloccare gli impianti. Ciò non è avvenuto, ed è per questo che chiediamo subito un incontro con i responsabili della sicurezza aziendali, per capire come mai i dispositivi erano disattivati. Fortunatamente il lavoratore non ha subito conseguenze gravissime, e le ferite non hanno interessato i tendini, così come ci è stato riferito dall’azienda».

morto fiat