“Ultimo saluto alla salma di Andrea Nocerino”: un evento postato su Facebook per qualche ora prima di essere rimosso e con la foto del consigliere comunale di minoranza in bella mostra. Però Nocerino è vivo e vegeto, dunque si tratta o di uno scherzo di cattivo gusto o peggio ancora di un’intimidazione. La pagina dell’evento è stata rimossa dal social insieme al contatto probabilmente falso che l’aveva postato.

Lo stesso Nocerino ha tranquillizzato tutti scrivendo: «Mi dispiace per l’autore del post infondato che annuncia la mia morte, ma godo di ottima salute. Provvederò a tutelarmi nelle sedi opportune con la precisazione che devolverò in beneficenza le somme eventualmente ottenute a titolo di risarcimento danni. Molti nemici molto onore».

Nella pagina, inoltre, era persino spiegato il motivo del decesso, per fortuna mai avvenuto, del consigliere che sarebbe morto nella sua casa a causa di un malore. E poi commenti naturalmente di sdegno da parte di chi ha ritenuto lo “scherzo” di cattivo gusto ma persino di scherno da qualcuno che probabilmente è stato tra gli autori del macabro “evento”.

Sul caso si è espresso anche il sindaco di Ottaviano, Luca Capasso: «Qualcuno ha avuto il cattivo gusto di creare un gruppo su Facebook in cui si “celebrava” il funerale del consigliere di minoranza Andrea Nocerino. Un episodio squallido: ad Andrea va la mia solidarietà personale e quella dell’amministrazione comunale».

andrea nocerino