Non ci sono posti in carcere: è già casa il complice del boss del clan Gionta, Ciro Nappo


256

È tornato a casa, agli arresti domiciliari, Vincenzo Amitrano, considerato il “vivandiere” del boss del clan Gionta, Ciro Nappo, arrestato giovedì dopo circa un anno di latitanza. L’uomo si nascondeva in un casolare di Trecase (nella foto) protetto da un imponente sistema di videosorveglianza. Insieme a lui anche il complice, il vivandiere Amitrano.



Quest’ultimo, dunque, ha già lasciato il carcere per tornare ristretto nella proprio abitazione: ed il motivo sembrerebbe essere riconducibile alla carenza di posti nei penitenziari napoletani di Poggioreale e Secondigliano ed in quello di Bellizzi Irpino ad Avellino.

covo ciro nappo

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE