Chiusi per motivi igienico-sanitari quattro capannoni di una ditta di San Giuseppe Vesuviano che produce liquori. L’irruzione è stata portata a termine dai Nas che sono entrati nello stabilimento rilevando gravi problemi dal punto della salubrità dei locali e dei macchinari utilizzati. In sostanza quanto prodotto e messo sul mercato avrebbe potuto nuocere alla salute.

Inoltre i carabinieri del Nucleo Antisofisticazione hanno sequestro 150 litri di alcol puro già confezionato e presente all’interno della struttura. Le bottiglie erano di dubbia provenienza e probabilmente illecita, oltre a riportare marchi ed indicazioni contraffatti. Il titolare dell’impresa, un 55enne di San Giuseppe Vesuviano, N. A., è stato denunciato. Il valore complessivo del sequestro è di circa 600mila euro.

nas