«Poggiomarino ha bisogno di un sistema di videosorveglianza capillare e di un corpo dei vigili urbani che, soprattutto per numero di forze in campo, risulta, oggi, insufficiente per garantire più sicurezza e legalità. La nostra città è vittima soprattutto di episodi di microcriminalità e spesso, dare un volto o una fisionomia a chi delinque, risulta difficile». Così in una nota Francesco Nappo detto Marcello, candidato alle prossime amministrative di Poggiomarino

«A Poggiomarino, infatti, non vi sono abbastanza dispositivi se non quelli degli esercizi commerciali. Oltre al potenziamento di questo servizio, è di fondamentale importanza lo sblocco del concorso dei vigili urbani. La polizia municipale poggiomarinese deve essere rinforzata da nuove leve, necessarie per il controllo del territorio. Sicurezza vuol dire anche contrastare il fenomeno del randagismo, ma in modo intelligente. L’obiettivo è di realizzare un rifugio e un canile. Ma, da subito, grazie anche alle associazioni del settore sul territorio, si possono mettere in atto convenzioni con gli studi veterinari per la sterilizzazione e il programma “Adotta fido”, ossia premiare con agevolazioni fiscali chi deciderà di prendersi cura di un trovatello”», conclude.

nappo