Incidente mortale a Terzigno, Stefano ai soccorritori: «Sto bene», poi il decesso in ospedale


307

Era cosciente quando solo posto sono giunti gli uomini del 118. Era disteso ma aveva parlato con medici e barellieri dicendo: «Sto bene, non mi sono fatti quasi niente». Poi, però, una volta salito in ambulanza, lo studente Stefano Maurino 20enne di Pompei ha prima accusato una crisi respiratoria e successivamente ha perso conoscenza.



Il giovane è deceduto poco dopo all’ospedale di Castellammare di Stabia dove era arrivato in codice rosso in seguito all’incidente di martedì pomeriggio avvenuto a Terzigno, in località Boccia al Mauro. La moto su cui viaggiava si è scontrata per motivi da accertare con una Rover guidata da un anziano di Torre Annunziata. Al lavoro per ricostruire la dinamica del sinistro ci sono i carabinieri della locale tenenza.

A lasciare interdetti e maggiormente addolorati, sono proprio le parole del ragazzo, che in un primo momento credeva di stare bene, di non essere in pericolo. Sarà l’autopsia a chiarire le cause della morte: a questo punto non è esclusa un’emorragia interna dovuta all’impatto o anche un malore. La salma dello studente 20enne di Pompei si trova tuttora presso il Secondo Policlinico di Napoli. In seguito all’esame autoptico, sarà riconsegnata alla famiglia per consentire lo svolgimento dell’ultimo saluto a Stefano.

ambulanza maurino

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE