Alto Impatto dei carabinieri a Boscoreale, controlli straordinari che hanno prodotto un arresto e 9 denunce. Il servizio ha visto il dispiegamento dei carabinieri della compagnia di Torre Annunziata. È stato arrestato Gianluigi Casillo, 24enne, del luogo, già noto alle forze dell’ordine, raggiunto da un ordine di carcerazione in detenzione domiciliare emesso dalla procura di Napoli. Dovrà espiare un anno di reclusione per false dichiarazioni a pubblico ufficiale.

I militari dell’Arma hanno poi denunciato in stato di libertà: un 35enne del luogo per furto aggravato di metano: a casa aveva un allaccio diretto alla rete Enelgas. Il danno ammonta a 1.900 euro; una 39enne e una 30enne, entrambe del luogo e già note alle forze dell’ordine che sono state denunciate per invasione di edifici: occupavano abusivamente due abitazioni del “Piano Napoli”.

E ancora a finire nei guai un 20enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine, che è stato denunciato per riciclaggio dopo aver apposto una targa intestata a lui su un Honda Sh oggetto di furto; una 14enne del luogo denunciata per procurato allarme perché aveva chiamato il 112 dicendo di essere vittima di molestie nella sua abitazione a opera di tre individui non meglio indicati. I carabinieri hanno poi subito accertato la falsità delle dichiarazioni.

Infine sono stati denunciato una 59enne del luogo già nota alle forze dell’ordine, un 34enne di Scafati, un 31enne del luogo e un 24enne del luogo per aver realizzato opere edili abusive in via Passanti Flocco (pari a 120 metri quadrati) senza il permesso di costruire. Gli immobili sono stati sottoposti a sequestro penale.

condanne piano napoli