Fabbrica dell’orrore a Palma tra sporcizia e fili elettrici penzolanti: scattano denunce e sigilli


285

I carabinieri della stazione di Piazzolla di Nola, nel corso di un servizio effettuato insieme a colleghi del nucleo operativo del gruppo carabinieri per la tutela del lavoro di Napoli per contrastare il fenomeno del lavoro sommerso e controllare le condizioni di sicurezza sui luoghi di lavoro, hanno denunciato il titolare di un opificio tessile di via Mauro, un 29enne del Bangladesh residente a Palma Campania.



I locali della ditta sono risultati sprovvisti dei requisiti di salubrità e sicurezza. Nel corso dell’ispezione, inoltre, i militari hanno accertato che uno dei dipendenti non era in regola con la normativa previdenziale ed assistenziale. Comminate 9 prescrizioni penali per l’importo complessivo di circa 68.000 euro e contestate violazioni amministrative per 3.000 euro.

fabbrica carabinieri

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE