«Non c’è nessun tipo di alleanza con massoni o con il mondo della massoneria. Se singole persone nella loro vita scelgono di iscriversi alla massoneria è un tema che non riguarda la campagna elettorale e le scelte di questa amministrazione». Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris torna sulla polemica relativa all’eventuale candidatura nelle liste a suo sostegno di Enzo Peluso, assicuratore di Palma Campania che non ha nascosto la sua affiliazione alla massoneria.

«Non c’è nulla – ha affermato de Magistris – né di anomalo né di curioso. Non c’è alcun sotterfugio e trovo singolare che si sia montata questa polemica sul nulla’». De Magistris ha spiegato che il suo incontro con Peluso è avvenuto nel corso di un «incontro pubblico con professionisti, cittadini, persone che intendevano conoscere il sindaco e sostenerlo in quanto persona perbene, coraggiosa, autonoma e per proporre candidature su cui – ha sottolineato – non abbiamo ancora deciso e lo faremo entro il termine di sabato».

Il sindaco, evidenziando che durante l’incontro ha avuto la sensazione di trovarsi davanti a «persone di assoluto rispetto, a professionisti perbene», ha ribadito che «l’eventuale iscrizione di questa persona alla massoneria non è tema che riguarda il sindaco e non riguarda la vita politica amministrativa della città».

peluso