Paura intorno alle 14 poco dopo l’ultima della Statale 268 in direzione Napoli. Il conducente di una motrice di un tir ha infatti perso il controllo del mezzo, finendo per schiantarsi contro uno dei piloni del viadotto di Caravita. La parte destra della cabina è andata interamente distrutta, e l’uomo è finito in ospedale con diverse ferite. Le sue condizioni non sarebbero gravi.

Pesanti ripercussioni per chi era in uscita dalla Statale 268 e doveva raggiungere Napoli Est. L’arteria dove è avvenuto l’incidente è stata infatti chiusa per prestare le operazioni di soccorso e di rimozione del mezzo pesante. Un sinistro che ha dunque portato a code sulla “superstrada della morte” che nei momenti di maggiore affluenza ha portato a code che hanno sfiorato addirittura l’uscita di Madonna dell’Arco.

Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco, i carabinieri e la polizia municipale di Cercola e Volla. Per rimorchiare la motrice finita contro il pilone è stato necessario fare arrivare sul posto un altro tir. Sulla cause dell’incidente indagano i carabinieri, al momento le ipotesi sono due: una distrazione del conducente o un malfunzionamento del sistema frenante. Il camionista è stato portato in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale Villa Betania.

268 camion