Non solo gonfiabili e calcetto, ma anche Subbuteo, tiro a segno, giochi di strada, soft air, boxe educativa, Krav Maga, danza, podistica, attività ginnica e tanto altro alla convention dello sport che si è tenuta a Terzigno il 12 Aprile 2016. Hanno partecipato classi della scuola Primaria e dell’Istituto Comprensivo “Giusti”, alcune scuole del circondario e perfino la Scuola Primaria di Sant’Antonio Abate che si sono ritrovate in Via Marconi, dove è stato allestito il Villaggio.

Il Progetto “Scuola, Sport & Salute in tour” è stato promosso dal Coni Napoli e patrocinato dal Comune di Terzigno, itinerante in varie tappe in alcuni comuni della provincia di Napoli per tutto il mese di Aprile.

Una bellissima giornata di sole ed un inizio ufficiale del tour con una cerimonia solenne hanno fatto da cornice alla partenza del Tour proprio oggi dal Comune Vesuviano. Con la partecipazione dei rappresentanti dell’Esercito e dei Carabinieri si è tenuta l’Alzabandiera con le note dell’Inno Nazionale cantato dagli stessi alunni, poi spazi aperti al divertimento ed al gioco.

Tantissime le postazioni con le varie discipline sportive organizzate dal Coni e con le associazioni del Territorio che hanno accolto i tantissimi giovani. Lezioni di Krav Maga, tecnica di autodifesa antiaggressione per i bambini, soft air e tiro a segno i giochi più gettonati, insieme al calcetto nel campo gonfiabile Givova. Subbuteo, ping pong, boxe educativa con la partecipazione del campione terzignese di boxe “WBC” Salvatore Annunziata, la podistica, la danza e i balli di gruppo, la ginnastica con i percorsi per giovani atleti e postazioni con medici e nutrizionisti.

L’evento, con il sostegno dell’Istituto Parificato Antonio Iervolino di Terzigno, ha ricevuto enorme consenso e grandissima partecipazione, oltre ogni attesa. Presenti il sindaco di Terzigno, Francesco Ranieri, l’assessore alla Pubblica Istruzione, Genny Falciano, l’assessore allo Sport, Rosalba Boccia, il consigliere della Città Metropolitana, Francesco Iovino e molti rappresentanti dell’Amministrazione Comunale che hanno ricevuto nel Villaggio anche il sindaco di Matera, Raffaello De Ruggeri. Matera è stata scelta quale Capitale Europea della Cultura 2019 e nel corso dell’incontro sono state poste le basi per una futura proficua collaborazione tra i due comuni in occasione dell’evento europeo.

Non sono però mancate le polemiche, con il locale MoVimento 5 Stelle che ha contestato la scelta della strada dove si sono riuniti i bambini: «Ma è mai possibile scegliere un posto così altamente pericoloso per il suo inquinamento, come luogo per portare i bambini delle scuole a respirare quell’aria così malsana?». Per il MoVimento, infatti, è rischioso avere riunito tanti bambini nei pressi di Cava Ranieri e dei veleni dei rifiuti.