Una 43enne di Somma Vesuviana è stata denunciata per avere speso 7 banconote false da 20 euro con le quali aveva fatto la spesa in un negozio di alimentari di Boscoreale. La donna si era recata a Boscoreale nel tentativo di smerciare i soldi falsi, ma i commercianti si sono resi conto che le banconote erano palesemente contraffatte.

Ad intervenire sono stati i carabinieri di Torre Annunziata che erano impegnati in un’attività di Alto Impatto. Durante la stessa operazione sono giunte denunce anche per due soggetti di Boscoreale di 38 e 56 anni già noti alle forze dell’ordine. Sono accusati di ricettazione perché fermati alla guida di una Fiat Grande Punto che era stata rubata il 19 marzo a Pompei.

soldi falsi