“Stalker di ferro”, recidivo e che nonostante fosse agli arresti domiciliari continuava a perseguitare la sua vittima, una ragazza di 32 anni residente a Pomigliano d’Arco e che ha l’unico “neo” di essere stata fidanzata con quello che è diventato il suo incubo. A dare la notizia è il quotidiano “Roma” in edicola questa mattina.

L’uomo, residente ad Acerra, era già stato bloccato da carabinieri a febbraio e da allora si trovava appunto agli arresti domiciliari. Ma la misura cautelare non è stata sufficiente a placare lo stalker, che ha continuato nella sua attività persecutoria ai danni della ragazza. Il 38enne, infatti, chiamava, messaggiava insistentemente l’ex. Ed è quindi scattata la carcerazione a Poggioreale.

stalking