«Nostro fratello a causa della malasanità è diventato una larva umana. Aiutateci». Questo l’urlo d’aiuto delle signore Filomena ed Enza Siciliano sorelle di Pasquale, 50enne di Marigliano, che in un momento di debolezza ha cercato di suicidarsi lanciandosi sotto il treno della Circumvesuviana lo scorso ottobre 2015.

Dal primo soccorso ricevuto dall’ospedale civile di Nola, ne è uscito con l’amputazione di una gamba, da lì il calvario. Nel corso della puntata “Ci Metto La Voce” in onda su Radio Punto Zero condotta da Mario Pelliccia e la collaborazione di Mariano Della Morte arriva la telefonata “choc”, le sorelle denunciano lo stato di salute aggravato del fratello risultato di mala sanità in Campania, il quale nel corso di questa degenza è stato trasferito in vari ospedali senza ricevere le giuste cure.

Nella telefonata ricevuta ci raccontano le sorelle che per loro volontà, dal Maresca di Torre Del Greco viene portato d’urgenza al Loreto Mare di Napoli, sostenendo privatamente le spese dell’ambulanza, speranzose che qualcosa potesse accadere ma il signor Pasquale ancora oggi è in corsia sistemato su una barella senza ricevere assistenza medica.