Sant’Anastasia, sindaco e assessori parlano ai cittadini: ecco i progetti per il futuro


153

Si è svolto presso il locale Cine-teatro Metropolitan l’incontro programmato per informare la cittadinanza in forma diretta, con un filmato, slide ed interventi, sullo stato attuale della realizzazione del programma e sulle cose in cantiere, da realizzare a breve e medio termine. Le relazioni chiare e concise degli assessori Stefano Prisco, Antonio Squillante, Cettina Giliberti, Fernando De Simone, Carmen Aprea, coordinate dal giornalista Franco De Rosa, alla presenza di un folto pubblico, tra cui consiglieri comunali e giornalisti, hanno preceduto l’intervento del sindaco, Lello Abete, che ha affrontato questioni più politiche, mettendo in risalto il lavoro di squadra e gli obiettivi raggiunti nonostante i limiti del bilancio, che a breve sarà approvato.



Il sindaco, com’è nella sua indole, ha lasciato spazio ai suoi collaboratori in Giunta, per illustrare in cifre e fatti ciò che fino ad oggi è stato realizzato, spiegando le scelte politiche che lo hanno portato a rivedere, tempo fa, la composizione della Giunta e le scelte amministrative di “mettere mano” ad esempio ai condoni edilizi, alla raccolta differenziata, all’isola ecologica, alle riqualificazioni di strade e marciapiedi, al verde ed all’arredo urbano, al commercio, all’illuminazione di strade mai prima oggetto di attenzione. «Tutto questo perché – ha detto Lello Abete – a noi stanno a cuore il paese, i diritti, la vivibilità ed il bene di tutti i cittadini».

Un cambio di marcia decisivo alla definizione dei condoni edilizi, questione annosa, l’ha impresso l’assessore Stefano Prisco, ed i risultati a breve si vedranno. È intervenuto poi, ringraziando gli uffici per il prezioso supporto, su progettazioni che possono attrarre finanziamenti – come quello da 1.800.000 euro per la riqualificazione dell’area del P.D.Z. 167, per il miglioramento della qualità del decoro urbano, sociale ed ambientale – e sulla realizzazione e programmazione di opere pubbliche.

Tra le cose realizzate figurano: Pon Sicurezza 2007- 2013 asse II OB. OP.2.1 “diffusione della legalita”; ristrutturazione e adeguamento funzionale della Biblioteca Comunale – 1° lotto funzionale; riqualificazione e rifunzionalizzazione dell’area pubblica in adiacenza alla via Primicerio (tra via Corelli e via Verdi) – 1° lotto funzionale; adeguamento statico e di sicurezza antincendio sull’edificio scolastico “A. Sodano” di vico Portali (struttura completata); rotatoria di via Rosanea.

È in programma la sistemazione a breve delle strade: via Pomigliano; via Emilio Merone; viale Europa; via San Michele Arcangelo; via Strettola, la cui gara è stata già indetta; sistemazione e miglioramento viabilità circostante via Pomigliano – Sant’Anastasia (progetto definitivo rielaborato a seguito dei pareri ottenuti ); riqualificazione urbanistica ed ambientale del quartiere Starza Rosanea (studio di fattibilità, progetto preliminare in fase di approvazione); riqualificazione corso Umberto / via D’Auria e dell’area adiacente Santuario della Madonna dell’Arco.

L’assessore Antonio Squillante ha spiegato come si è trovato a valutare un Bilancio non in sintonia con il programma dell’Amministrazione ed è stata necessaria una riprogrammazione della politica economica, che, in particolare è stata illustrata dal punto di vista delle entrate, dell’eliminazione della spesa improduttiva attraverso una razionalizzazione della stessa e della nuova politica sulla pressione fiscale, che, ad es., verrà diminuita per i passi carrabili, mentre molta attenzione verrà data alla lotta all’evasione, perché non è corretta una politica di aumento delle tasse, mentre va perseguita la strada del recuperare le somme di coloro che non pagano, anche attraverso una azione aggressiva, al fine di rispettare chi onestamente le tasse le paga.

Un’impronta particolare alle Politiche Sociali ed alla tutela degli animali, l’ha data l’assessore Cettina Giliberti, psicologa, con varie manifestazioni e azioni a favore di anziani, dell’integrazione dei diversamente abili, aprendo sportelli antiviolenza, di ludopatia, di ascolto per famiglie o mettendo in campo progettualità per il centro polifunzionale Liguori o per diminuire il disagio sociale; per il prossimo anno scolastico saranno attuati micro-nidi; in programma il centro minori, con progetto musica e teatro per 8 mesi; il centro disabili diurno, con attivazione di progetti musica, teatro e linguaggi, nonché un progetto di adozione con formazione delle famiglie che intendono adottare; attività specifiche per il centro anziani e servizi per contrastare la povertà.

«Ringrazio la Protezione Civile, le guardie ambientali e le ambasciatrici della differenziata – ha affermato l’assessore Fernando De Simone – per il gran lavoro svolto». La sua relazione ha toccato vari punti, la legalità, la realizzazione del piano di protezione civile, di evacuazione, la crescita della percentuale di raccolta differenziata, che ha avuto punte del 50% e l’importanza di aver aperto l’isola ecologica, che ha portato ad un risparmio per la casse comunali di 54mila euro mentre con i risultati ottenuti dall’incremento della differenziata la minore spesa è stata di circa 140mila euro.

«La scuola è all’apice delle priorità della nostra amministrazione – dice l’assessore Carmela Aprea – Con il trasferimento del plesso scolastico Gregorio Rocco presso la D’Assisi sono state azzerate spese per fitti e utenze, ottenendo un cospicuo risparmio per le casse cittadine. Abbiamo la scuola Portali completamente messa nuovo, dotata di servizi e di un refettorio, dove poter accogliere altre platee scolastiche, per cui il plesso Sodani sarà trasformato in caserma. In tal modo i carabinieri avranno finalmente una degna sistemazione, risolvendo un problema che da anni attanaglia la nostra comunità».

Sindaco abete

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE