Sono stati arrestati con l’accusa di avere rubato una Fiat Seicento ad un uomo di Sarno e di essere poi scappati a Poggiomarino per lasciarla nel parcheggio dell’area mercato “Mimmo Bonagura”. Ad arrestarli sono stati i carabinieri della stazione di Striano, agli ordini del maresciallo Antonio Botta. I militari dell’Arma hanno notato i due maneggiare vicino alla vettura e dopo un controllo gli hanno stretto le manette intorno ai polsi.

In arresto sono finiti due giovani di Striano: Luigi Pagano, 34 anni, e Pietro Aquino di 24 anni. I due, secondo quanto diffuso dalle forze dell’ordine, avevano notato la nuova e fiammante Fiat 600 blu parcheggiata in strada ed avevano deciso di rubarla. Una volta saliti a bordo ed avviata, avevano intenzione di lasciarla nel parcheggio di Poggiomarino per poi andare a riprendere il veicolo in un secondo momento.

Qui, però sono intervenuti i carabinieri di Striano che insospettiti dei movimenti da parte di Pagano e Aquino li hanno fermati. L’autovettura è stata riconsegnata a legittimo proprietario che tra l’altro era ancora all’oscuro del furto subito, mentre i due sono stati trattenuti nella camera di sicurezza della stazione dei carabinieri di Striano. Stamane c’è stato il rito per direttissima con l’arresto convalidato e la scarcerazione per termini a difesa a carico di Pagano e Aquino: i due affronteranno il processo da uomini liberi.

carabinieri notte