Insieme ad alcuni complici picchiò ferocemente un romeno accusato, per errore, di furti all’interno di alcune abitazioni. È stato condannato a sette anni di carcere il 23enne Giuseppe Alfano, residente in via Marra così come la vittima che abbandonò l’ospedale soltanto dopo mesi in cui restò in pericolo di vita.

Il pm aveva chiesto per il giovane otto anni e mezzo di reclusione, mentre il complice, Alessandro Avino 33enne di Poggiomarino era stato precedentemente condannato a 5 anni con rito abbreviato. La vittima, oltre ad essere lasciata in fin d vita, fu anche derubata degli effetti personali.

processo tribunale