Pasta fresca tra la sporcizia e mensa abusiva, scattano i sigilli in due attività di Terzigno


341

Chiudono mense abusive e negozi privi di autorizzazioni a Terzigno. Lo stop è stato imposto dall’ufficio tecnico comunale dopo i blitz della polizia di Stato, che aveva apposto i sigilli ad un locale dove venivano serviti pasti ad alcuni alunni di una scuola cinese, anche questa nata senza alcun permesso. Chiusa anche una rivendita, dove era stata trovata persino pasta fresca in cattive condizioni igieniche.



I locali chiusi dall’Ente di via Gionti si trovano nella zona Contrada Rosa ed in via Leonardo Da Vinci: si tratta appunto di un esercizio commerciale alimentare gestito da cinese e dove si vendevano alimenti orientali ma anche di tipo italiano, come appunto la pasta fresca ed altri farinacei. L’irruzione degli agenti certificò la carenza di autorizzazioni e dei minimi requisiti igienico sanitari.

sigilli polizia

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE