Stava percorrendo l’autostrada A30 quando all’altezza tra gli svincoli di Palma Campania e Nola è stato fermato per un controllo dalla polizia stradale. Si tratta di tir con targa olandese guidato appunto da un camionista dei Paesi Bassi. Durante le verifiche è stato accertato che nel cronotachigrafo c’era registrato un nome diverso dall’uomo fermato.

Insomma, un tentativo per guidare più a lungo, senza doversi fermare ed anche a velocità sostenuta, il contrario insomma di quanto dice la legge allo scopo di evitare i pericoli derivanti dai mezzi pesanti. A questo punto l’uomo ha provato ad offrire una banconota da 50 euro agli uomini in divisa nel tentativo di provare ad evitare le sanzioni.

Un gesto che all’autotrasportatore è costato caro, perché oltre alla multa di 848 euro, e la sospensione della patente, per l’olandese è scattata anche la denuncia a piede libero con l’accusa di tentata corruzione.

polizia stradale