Continua l’emergenza idrica a Palma Campania: la città è infatti con i rubinetti a secco dalla scorsa notte, ormai 30 ore di lavoro per i tecnici della Gori giunti sul posto e che speravano di riuscire a ripristinare il guasto entro la giornata di ieri. Adesso, invece, il ritorno del regolare flusso idrico è stato annunciato per le 14, salvo imprevisti.

Scuole chiuse ed uffici a mezzo servizio, intanto, in città a causa di un’improvvisa crisi che ha provocato anche danni e paura. Lo scoppio notturno della conduttura idrica, infatti, ha provocato una copiosa fuoriuscita di acqua che ha invaso persino alcune case tra via Vecchia Nola e via Nuova Nola. Tra i danni anche un escavatore della Gori finito affondato nel fango che si è trasformato per il mezzo in “sabbie mobili”.

pompieri municipale