Via Bosco del Gaudio, strada del Comune di Ottaviano ad un tiro di schioppo da Piazzolla di Nola: si trova qui un altro inferno dei rifiuti, un’altra discarica abusiva dove chiunque getta di tutto, a cominciare – come è ben visibile dalle immagini – dalle lastre di amianto pesantemente corrose e dunque sempre più pericolose per la salute umana.

Un vero e proprio disastro ambientale, come testimoniato dai cittadini della zona, in un’area poco abitata ma molto frequentata anche per la vicinanza ad una pista automobilistica. «In totale ci sono 7 abitazioni – fanno sapere i residenti – ed è forse per quanto motivo che non vengono presi provvedimenti adeguati per mettere fino a questo scempio. Oltre all’amianto, in più occasioni, abbiamo anche trovato telai e pezzi di auto quasi certamente rubate. Le nostre segnalazioni sono vane, e finora sono servite soltanto per “chiudere” l’area, ma naturalmente, nonostante lo spazio recintato, tutti continuano a gettare qualsiasi cosa».

L’arteria è infatti una discarica a cielo aperto, una grande pattumiera con tonnellate di immondizia che continuano a marcire sotto pioggia o sole. Naturalmente anche via Bosco del Gaudio è stata teatro di incendi in più occasioni, una Terra dei Fuochi proprio al confine tra il Vesuviano ed il Nolano con persone che in questo caso vivono direttamente sulla “monnezza”, perché la zona sembra isolata ma alla fine ci sono sette case, immobili in cui vivono abitanti disperati.

discarica ottaviano (7)