Sono quattro i rinvii a giudizio per l’omicidio di Nicola Annunziata, il 57enne di Ottaviano ucciso a Mugnano del Cardinale dove si era trasferito da qualche anno. Alla sbarra ci sono Luigi Bruno 46enne incensurato e titolare di una caseificio a Sant’Anastasia, ed il 64enne Giorgio Terracciano, sempre anastasiano. I due sono accusati del delitto che sarebbe maturato per dissapori.

Annunziata venne ferito gravemente a colpi di pistola il 29 aprile del 2015 per poi morire qualche giorno dopo in ospedale. Intanto, le investigazioni portarono all’identificazione ed all’arresto dei due uomini di Sant’Anastasia. Sotto processo anche due presunti complici, considerati “guardaspalle” dei due indagati principali.

nicola annunziata