“Non tacerò”, il premio anticamorra consegnato a “Il Quaderno Edizioni”


181

“Il quaderno edizioni” riceve il premio “Non tacerò” per il suo impegno nella diffusione e divulgazione della cultura come strumento di democrazia e libertà. “Non tacerò” è la manifestazione organizzata per mettere in risalto le tante e diverse voci della cultura e del sociale presenti nel territorio campano e che nel nome ricorda il messaggio di Don Peppe Diana, martire della criminalità che affermò: “Per amore del mio popolo non tacerò”.



A ritirare il premio Tonino Scala e Stefania Spisto. «È difficile esprimere a parole che significa per noi ricevere un premio così prestigioso e che sintetizza il senso più alto e profondo che diamo alla nostra azione nella società», è stato il commento di Tonino Scala. «Aggiudicarsi questo premio che nelle altre categorie, hanno ricevuto personaggi come Benedetto Zoccola, il vicesindaco di Mondragone, che da imprenditore fu minacciato e sequestrato; Pino Imperatore, fondatore a Napoli del Laboratorio di scrittura comica e umoristica; l’Associazione Noi Genitori di Tutti, nata dal dolore più grande di tutti, il dolore di perdere un figlio; Peppe Pagano, fondatore di Nco Acronimo di Nuova Cucina Organizzata, Nuova Cooperazione; Gaetano di Vaio, che oggi è un affermato produttore del cinema indipendente italiano e il giudice Catello Maresca, magistrato che ha indagato per anni sul clan dei Zagaria e tanti altri, ci riempie di orgoglio per noi e per tutti gli autori de “Il quaderno edizioni” che svolgono un lavoro encomiabile intriso di ideali e di passione. Grazie ad Antonio Trillicoso che ha creduto nel nostro impegno e che oggi ci regala una grandissima gioia», ha concluso il presidente de Il Quaderno edizioni, Stefania Spisto.

non tacerò

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE