La Guardia di Finanza di Reggio Calabria, del Nucleo Speciale Polizia Valutaria e del Servizio Centrale Gico di Roma hanno eseguito, in Calabria e in Campania, un provvedimento di sequestro di un patrimonio stimato in circa 215 milioni di euro nei confronti di un imprenditore di origine sangiuseppese, Alfonso Annunziata, ritenuto contiguo alla cosca di ‘ndrangheta “Piromalli”, operante nel Reggino.

Complessivamente sono stati sequestrati tra Vibo Valentia, Gioia Tauro, Feroleto Antico, Napoli e San Giuseppe Vesuviano, il patrimonio aziendale e le quote sociali di 6 imprese, 85 unità immobiliari, 42 rapporti finanziari e denaro contante per quasi 700mila euro. Annunziata, arrestato lo scorso anno nell’operazione “Bucefalo”, è sotto processo presso il Tribunale di Palmi per i suoi rapporti con il clan Piromalli.

centro commerciale annunziata