Carabinieri e personale dell’Enel in azione a Boscoreale con una maxi-blitz che ha portato ad individuare in mezza giornata tre esercenti della cittadina vesuviano accusati di furto di energia elettrica. Una vera e propria raffica di denunce, così come riportato dal quotidiano Roma, con i militari dell’Arma della stazione locale che hanno “visitato” decine di negozi.

Il caso più grave è quello di un meccanico che è stato denunciato anche per ricettazione: all’interno dell’officina aveva infatti un’auto rubata, inoltre le forze dell’ordine hanno appurato l’appropriazione indebita dell’energia elettrica. Gli altri episodi riguardano un negozio di abbigliamento, dove era stata applicata una calamita al contatore, ed un salumerie: i due avrebbero truffato l’Enel rispettivamente per 12mila e 20mila euro.

furto corrente