Ancora un incidente terribile, almeno in termini di spettacolarità, in via Turati a Poggiomarino. L’arteria della morte, dunque, “regala” l’ennesimo schianto che poteva costare carissimo a chi era a bordo dell’autovettura. Una Toyota Yaris, infatti, è finita per motivi di accertare all’interno di uno dei canaloni di scolo che sono presenti nello “stradone” di collegamento tra Poggiomarino e la vicina San Giuseppe Vesuviano.

Insomma, l’auto si è ribaltata e dopo che il conducente ha perso il controllo, la corsa del veicolo si è conclusa in maniera rocambolesca. Il conducente ed il passeggero, due giovani sangiuseppesi, sono usciti praticamente illesi dall’abitacolo se non fosse per qualche lieve contusione. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco al fine di recuperare l’utilitaria e la polizia di San Giuseppe Vesuviano che sta indagando sui fatti. Secondo quanto raccolto non sarebbe stata l’elevata velocità a provocare l’incidente.

Pare, infatti, che il ragazzo al volante abbia scansato un ostacolo improvviso che si gli era posto improvvisamente sulla carreggiata. I due giovani sono però riusciti ad uscire subito e con le proprie gambe dall’autovettura. Appena a novembre, sulla stessa terribile arteria, persero la vita due 22enne di Ottaviano.

auto ribaltata