È morta due giorni dopo essere stata dimessa dalla Clinica Trusso, dove si era fatta introdurre il palloncino gastrico nel tentativo di perdere qualche chilo di troppo. Sant’Anastasia torna quindi nel dramma per la morte di Francesca Esposito, 53 anni, avvenuta in seguito all’intervento effettuato alla Clinica Trusso di Ottaviano. A riportare la notizia è Il Mattino che racconta l’intera vicenda della donna.

L’operazione è avvenuta il 29 marzo e Francesca era stata dimessa il giorno successivo. È stata bene per i primi giorni, poi sono cominciati i primi disturbi: vomito e debolezza, fino a stare male con l’impossibilità di muoversi dal letto ed altri sintomi. Successivamente il malore, con l’arrivo a casa della donna di un’ambulanza. Gli uomini del 118 hanno provato a rianimare la 53enne, ma non ci sono riusciti.

Ora la salma di Francesca si trova al Secondo Policlinico per l’autopsia disposta dal pm che sta indagando sul caso. Alla Clinica Trusso, intanto, fanno sapere di essere naturalmente interessati all’esito dell’esame e di volere capire cosa ha causato la morte della paziente, che nel momento delle dimissioni stava benissimo.

trusso