“È vietato prostituirsi”: è il succo di un cartello di divieto apparso in via Provinciale Vigne di Sant’Antonio, al confine tra Torre Annunziata, Boscoreale e Pompei. La zona è infatti diventata di recente punto di ritrovo per numerose “lucciole” dopo i blitz compiuti in via Plinio. Il cartello è un classico segnale stradale dove si vede il disegno di una “squillo” appoggiata ad un palo della luce.

A riportare la notizia è l’edizione online de Il Mattino, in cui si vede appunto il cartello accanto ad un distributore di carburanti. Ancora non è chiaro chi abbia deciso di installare quel particolare divieto. Al momento gli enti competenti sul territorio non hanno lasciato tracce, dunque l’idea piuttosto originale, potrebbe essere stata di qualche privato. Dubbi sul fatto che quel segnale possa realmente servire alla causa.

prostituz