Blitz dei Nas a Sant’Anastasia che stavolta hanno fatto irruzione in un forno abusivo, chiudendo la struttura e sequestrando qualcosa come due tonnellate di alimenti trovati in cattivo stato di conservazione. Nei guai è finito il 48enne del posto I.A., titolare dell’attività irregolare trovato sul posto dai carabinieri.

Il Nucleo antisofisticazione ha fatto irruzione nel panificio e qui ha trovato circa duecento chili di prodotti potenzialmente pericolosi per la salute e tenuti in condizioni precarie: si trattava di pane già cotto, impasto e prodotti rustici. Il valore di quanto messo sotto sequestro, compresa la struttura, si aggira intorno ai 100mila euro.

pane