Storia da “Le Iene” a Terzigno, e che ha scomodato carabinieri, Procura di Nola e persino la Consob. A racontarla è Il Mattino di oggi con un articolo di Francesco Gravetti. Per farla breve un promotore finanziario, operante con una nota banca, avrebbe truffato 30 persone di Terzigno e di alcune città limitrofe portandogli via qualcosa come due milioni di euro.

I fatti sono cominciati a giugno scorsi, quando in tanti avevano affidato i loro soldi al professionista: tra di loro piccoli risparmiatori ed anche imprenditori di un certo spessore nell’area vesuviana. Dopo di cui il buio totale e la corsa alle denunce. Si parla anche di “puntate” in borsa, per una storia che avrà certamente un seguito.

soldi falsi