Medaglia di bronzo ai campionati nazionali per il sangennarese Sabatino Nunziata, giovane chef che in passato aveva conquistato altri allori anche di livello mondiale nelle categorie “artistiche”. A portarlo al successo un piatto realizzato unendo i prodotti tipici della dieta mediterranea con la cucina della pianura padana.

Nunziata, nato nel 1988 a San Gennaro Vesuviano, risiede da sei anni a Pavia dove insegna all’alberghiero Pollini di Mortara. Anche lui arriva dalla “palestra” dell’istituto di Ottaviano che ha allevato i maggiori chef dell’area vesuviana. Nel piatto “Dissonanze Mediterranee” presentato alla giuria – piuttosto severa – dell’evento, Sabatino ha unito sapori come le alici di Cetara, la ricotta di bufala ed il pomodoro datterino: tutto racchiuso in crespelle con farine di soia e grano saraceno.

sabatino nunziata