A Brusciano, i militari delle stazioni di Marigliano e Brusciano hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare – emessa dal Gip del Tribunale di Nola su richiesta della Procura – nei confronti di 4 indagati (2 in carcere e 2 agli arresti domiciliari), ritenuti responsabili, in concorso, dei reati di detenzione ai fini di spaccio e spaccio di sostanze stupefacenti.7

Le indagini, dirette dalla Procura della Repubblica e condotte e dai carabinieri, nell’arco temporale compreso tra dicembre 2015 e febbraio 2016, ha consentito di individuare un sodalizio criminale dedito alla gestione dello spaccio di sostanze stupefacenti nelle piazze di Marigliano, Brusciano ed aree limitrofe; delineare con precisione i ruoli degli indagati nell’esecuzione dell’attività illecita; trarre in arresto in flagranza di reato alcuni tra i soggetti monitorati.

In manette sono finiti Francesco Cecero, alias “Nino D’Angelo”, 37enne, e Daniele Accietto, detto “’o cinese”, 33enne, entrambi in carcere; ai domiciliari, invece, Giovanni Sposito detto “Bombolino”, 26enne, e Gerardo Cammarota di 40 anni.

carabinieri arresti