Interrogatorio di garanzia in carcere questa mattina per Giosué Ruotolo arrestato per il duplice delitto dei fidanzati di Pordenone Teresa Costanza e Trifone Ragone. I suoi difensori si sono trattenuti un paio d’ore all’interno del carcere bellunese dove il giovane militare è trattenuto. L’udienza però è stata breve anche perché, come previsto, Ruotolo si è avvalso della facoltà di non rispondere.

La difesa sostenuta dall’avvocato Rigoni Stern, ora prepara il ricorso al tribunale della libertà. È stato intanto fissato per lunedì mattina alle 9, in Tribunale a Pordenone, l’interrogatorio di garanzia per Rosaria Patrone, la studentessa di 24 anni di Somma Vesuviana accusata di favoreggiamento nei confronti del fidanzato Giosué Ruotolo e per questo è sottoposta agli arresti domiciliari da lunedì sera.

Lo ha reso noto il difensore della giovane, l’avvocato Costantino Catapano, il quale ha anche respinto ogni addebito per la propria assistita e ha annunciato eventuale ricorso al Tribunale del Riesame di Trieste.

rosaria giosuè