I carabinieri del comando stazione di Caserta hanno dato esecuzione ad un ordine per la carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino nei confronti del nolano C. C., collocato presso comunità “Le Ali” di Caserta.

La misura scaturisce da una sentenza che riconosce C. C., responsabile dei reati di rapina in concorso e lesioni personale, commessi ad Avella nel 2011. L’arrestato è stato portato presso casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere. Il 31enne aveva anche aggredito con una mazza ferrata il gestore della pompa di benzina per poi darsi alla fuga. Poco dopo il giovane era stato arrestato.

rapina benzinaio