Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Nola ha convalidato oggi l’arresto per l’uomo avvenuto dopo un grave incidente stradale nella serata di sabato, a Somma Vesuviana nel quale ha perso la vita, Antonio Tufano di 28 anni.

L’uomo arrestato, Alessandro Pepe, 37enne del posto, deve rispondere di omicidio stradale: ora si trova ai domiciliari in una casa di cura dove è stato ricoverato a cause della ferite riportate nell’impatto. Nell’incidente è deceduto il 28enne ma sono rimasti feriti anche due ragazzi di 10 e 12 anni, che si trovavano nell’auto di Pepe.

L’uomo viaggiava ad una velocità superiore a quella consentita alla guida di una vettura senza revisione e sottoposta a sequestro e non aveva la patente perché revocata nel 2011 dalla Prefettura di Napoli. Intanto sempre stamattina si sono svolti i funerali della vittima del Sabato Santo.

In centinaia nella parrocchia di San Sossio per l’ultimo saluto al giovane sommese: il feretro bianco è stato portato in spalla dagli amici, che sulla bara hanno applicato numerose sciarpe e vessilli del Napoli di cui Antonio era tifosissimo. In chiesa, inoltre, tanti giovani hanno indossato una maglietta con una frase per il 28enne.

incidente funerale