Dopo San Giuseppe Vesuviano, che ha in Armando Salerno il coordinatore provinciale, e Poggiomarino dove si punta ad una lista per le prossime Amministrative, Terzigno diventa “culla” per Noi con Salvini, il movimento politico del leader della Lega Nord. E lo scenario, nonostante siano lontane le elezioni, appare già parecchio avanzato. Nella città alle falde del Vesuvio, infatti, ci sono già un programma politico ed un coordinatore cittadino che risponde al nome di Vincenzo Panariello.

«Prima di Natale ci siamo “fatti vivi” sul territorio con un manifesto di presentazione – racconta Panariello – ed in questo periodo abbiamo interagito nei rioni di Terzigno, raccogliendo l’urlo di dolore della gente sia in centro che nelle periferie. L’ambiente umano – continua – ha aderito alle posizioni di Noi con Salvini, e la popolazione vuole che sia salvaguardata l’identità cittadina che va perdendosi con uno stato di locale rassegnazione per un destino ineluttabile di totale precarietà».

«Basta attraversare le nostre vie per vedere il decoro delle strade – spiega ancora Panariello – mentre la situazione sulla sicurezza cittadina va estremamente rimarcata. Parlarne, oggi, è diventato un puro esercizio retorico. Episodi contro singoli, donne e privati fanno andare via chi vuole produrre sviluppo, e quei pochi che resistono a questa precarietà pensano di trasferirsi altrove immiserendo quella che era un tempo una realtà economica consolidata. Noi con Salvini a Terzigno – conclude il coordinatore – vuole dare dignità alla politica. In questa fase, ad esempio, non riusciamo a capire chi amministri e chi faccia opposizione».

noiconSalvini.jpg