Un centro culturale dove invece era stata realizzata una scuola abusiva per giovani cinesi: è la scoperta compiuta dalla polizia di San Giuseppe Vesuviano, i vigili urbani di Terzigno e L’Asl Napoli 3. A destare clamore soprattutto la mensa, naturalmente senza alcuna autorizzazione e priva di ogni carattere di sicurezza.

Le forze dell’ordine hanno infatti trovato bombole di gas messe alla rinfusa, ed accatastate. C’era cibo proveniente direttamente dalla Cina e potenzialmente dannoso per il consumo umano, tutto era messo alla meno peggio e tra pentole sporche, così come mostrato nella fotogallery in basso a questo servizio. Insomma, un pezzo di Chinatown in via Ranieri a Terzigno, dove nulla era minimamente in regola.

mensa cinese