Operazione di Alto Impatto da parte dei carabinieri di Nola che durante il blitz hanno scoperto alla periferia di San Gennaro Vesuviano un’intera palazzina, composta da tre piani e cinque abitazioni, che utilizzava la rete pubblica per rifornirsi di energia elettrica. All’interno vivevano persone del posto ed extracomunitari: insomma, la truffa non ha “Paese d’origine”.

I militari dell’Arma hanno provveduto a denunciare tutti i residenti, mentre è al vaglio la posizione del proprietario dell’immobile. Non è ancora chiaro l’ammontare della frode: bisognerebbe capire da quanto tempo, infatti, i cavi della struttura siano stati attaccati alla rete.

furto-energia-elettrica_0