Hanno protestato vestiti da Pulcinella davanti al Teatro Augusteo, prima che iniziasse la convention di Antonio Bassolino. Ma i cassintegrati della Fiat sono stati aggrediti da alcuni supporters dell’ex sindaco e governatore della Campania, così come dimostrano i filmati girati da FanPage e Omninapoli. A capo della delegazione di lavoratori c’era il sommese, Mimmo Mignano, 49 anni, già protagonista di numerose contestazioni.

Lo stesso Mignano ha rilasciato alcune dichiarazioni agli organi di stampa: «Avete visto tutti quello che è successo, avete i filmati e quando li mostrerete la gente vedrà». A fare partire l’irruzione contro i “Pulcinella” sono stati ex consiglieri comunale e municipali di Napoli tra cui qualcuno tuttora in carica. Mignano, “pasionario” di Somma Vesuviana venne licenziato dal Lingotto per avere protestato duramente contro l’azienda quando due cassintegrati si suicidarono.

mignano