Un coltello a serramanico lungo 24 centimetri adagiato nella portiera dell’auto, quella proprio accanto al sedile di guida. Un’arma, insomma, che poteva essere tranquillamente utilizzata per impeto, anche dopo una banale lite di quelle che troppo spesso si leggono perché causate dal traffico o da una precedenza non rispettata.

Insomma, i carabinieri della stazione di San Gennaro Vesuviano sono riusciti a giocare d’anticipo, sequestrando la lunga lama e denunciando il 59enne sangennarese M.N. per possesso ingiustificato di arma da punta e da taglio. Le forze dell’ordine, impegnate nel Nolano e nel Vesuviano in un’operazione per la Pasquetta tranquilla, hanno imposto l’alt al 59enne.

Il conducente si è fermato e nonostante avesse tutti i documenti in regola ha mostrato segnali di agitazione. I militari hanno così provveduto alla perquisizione personale e del veicolo. Ed è stato proprio nell’abitacolo che hanno trovato il coltello di cui l’uomo, tra l’altro, non ha dato alcune spiegazione. M.N. è stato denunciato a piede libero.

coltello