Come già anticipato ieri ci sono il consigliere comunale di maggioranza, Giovanni Tomassi (nel riquadro), 35 anni, ed il vigile urbano 53enne Francesco Del Giudice tra le sette persone finite agli arresti domiciliari per le false residenza ai cittadini cinesi. L’impiegata del Comune è invece Anna D’Ambrosio, 52 anni, dell’ufficio Anagrafe.

Le altre cinque persone coinvolte da provvedimenti cautelari sono tutti cinesi: Xueqin Chen, 35 anni, residente a Terzigno; Qing Weng 26 anni, residente a Terzigno; il 26enne Shipeng Chen, residente a Terzigno; Zhenming Chen, 45 anni, residente a San Giuseppe Vesuviano. Obbligo di presentazione invece per El Ghzaoui Terghaoui, 37 anni, residente a Terzigno.

terzigno tomassi