Sono già una trentina le contravvenzioni elevata dalla polizia municipale di Sant’Anastasia ai cittadini che sbagliano la raccolta differenziata non rispettando quelle che sono le giornate di deposito delle diverse tipologie di rifiuti. La “mano pesante”, come promesso, è arrivata ed i vigili urbani non disdegnano di aprire i sacchetti e scavare tra la “monnezza” per punire i trasgressori.

«Come annunciato le Guardie Ambientali e la Polizia Locale, hanno cominciato il servizio di vigilanza e di controllo delle irregolarità della raccolta differenziata: sono stati elevati più di 30 verbali anche grazie all’ausilio delle videocamere – spiega il sindaco di Sant’Anastasia, Lello Abete – Dalla fase di informazione si è passati a quella del controllo. Nel contempo, le ambasciatrici della differenziata stanno proseguendo il loro iter di informatizzazione sulle modalità e sulle regole della corretta raccolta differenziata. Tutto questo ci permetterà, in poco tempo, di raggiungere percentuali più alte di differenziata, maggiori sgravi fiscali ed ovviamente un paese più pulito».

controlli differenziata