Camorra, la relazione choc: «I Fabbrocino invadono il Cilento e investono ad Agropoli e Camerota»


2659

«Ingenti quantitativi di denaro riciclati nel Cilento e particolarmente in città come Agropoli e Camerota, dove è forte la presenza “imprenditoriale” legata ai clan di camorra dell’area vesuviana. Su tutti i Fabbrocino di San Giuseppe Vesuviano, ma anche i Cuccaro di Barra, a Napoli, e che oggi hanno invaso anche Somma Vesuviana e le aree limitrofe».



La relazione è della Dna (direzione nazionale antimafia) che fa il punto sulle influenze malavitose nell’area “super-turistica” del Cilento dove si sono spostate le attenzioni delle cosche in seguito al boom di visite di una zona considerata ancora incontaminata dal punto di vista ambientale. Una zona dove inoltre sembra essersi avvicinata anche la ‘ndrangheta calabrese che al momento starebbe però puntando maggiormente sullo spaccio di droga.

blitz camorra

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE