Boscoreale, striscione con la foto del figlio morto: «Non dimenticatelo»


958

Uno striscione con la scritta “Non dimenticate mio figlio, contro la burocrazia italiana” è apparso tra le strade di Boscoreale. A farlo attaccare è stato Gennaro Marciano Iovine, padre di Catello, rimasto ucciso 5 anni fa sul lavoro, mentre guidava un bus della Ctp sulla statale di Mondragone che si scontrò con un cavallo sfuggito da una scuderia. A dare la notizia è il quotidiano Roma.



L’uomo di Boscoreale, appena 37enne, morì sul colpo, lasciando la moglie e due bimbi piccoli, mentre i passeggeri a bordo riuscirono a salvarsi. Da allora è in corso un processo in cui sono imputati il titolare del maneggio che lasciò scappare l’animale e l’Anas, competente sul quel tratto di strada. Da allora, tuttavia, continuano i rinvii delle udienze e tutti i ritardi tipici della giustizia italiana. Papà Gennaro dice soltanto: «Vogliamo giustizia, dobbiamo mettere fine ad uno strazio che dura 5 anni».

catello marciano

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE