Sono 27 i Comuni in provincia di Napoli sotto stretto monitoraggio da parte della Prefettura. Lo ha detto in audizione in commissione Antimafia, il prefetto di Napoli Gerarda Pantalone. «Un dato molto preoccupante che abbiamo riscontrato – ha detto il prefetto – è quello di una continuità, una rigenerazione degli amministratori locali. Abbiamo notato che a distanza di anni, anche di quindici e vent’anni troviamo gli stessi amministratori in carica rispetto a quando il Comune era stato sciolto per infiltrazioni. Li troviamo in carica sotto altre vesti, magari in una lista civica o in un altro partito, ma sono sempre presenti».

Ed intanto il “Venerdì di Repubblica” ha pubblicato l’elenco dei 27 Comuni, dove non mancano quelli dell’area vesuviana: Afragola, Brusciano, Caivano, Casalnuovo, Casavatore, Casoria, Castellammare, Castello di Cisterna, Crispano, Giugliano, Grumo Nevano, Ischia, Marano, Calvizzano, Melito, Mugnano, Nola, Pomigliano, Quarto, San Gennaro Vesuviano, Sant’Antimo, Santa Maria La Carità, Terzigno, Torre Annunziata, Torre del Greco, Tufino e Villaricca.

DIA