In centinaia hanno preso parte questo pomeriggio ai funerali di Andrea Giugliano, il ragazzo non ancora 20enne rimasto ucciso dopo essere stato investito da un’auto a Piazzolla di Nola. Terzigno si è riversata in strada per il corteo funebre del ragazzo, partito dall’abitazione in via Giugliani e giunto sino alla parrocchia dell’Immacolata Concezione.

Una processione scandita da petali e confetti bianchi lasciati sull’asfalto da parte degli amici: candidi erano anche i palloncini che sono stati fatti volare in cielo all’uscita della bara portata in spalla dai compagni di una vita. Tra tutti è spuntato uno striscione scritto dai ragazzi della comitiva che frequentava Andrea: «Resterai per sempre nostro fratello e continuerai a vivere nei nostri cuori. Ricorda non è un addio ma un arrivederci».

Toccanti anche le riflessioni del parroco che nell’omelia ha parlato del significato della vita e del sacrificio, e di quanto possano essere duri da affrontare gli eventi luttuosi che riguardano i giovanissimi. Una giornata di grande dolore per Terzigno, che si è stretta intorno alla famiglia Giugliano ed a tutti quanti hanno voluto bene alla vittima dell’ennesimo incidente stradale.

funerali andrea giugliano