Speciale San Valentino/3, Tazza in fimo: guarda il video tutorial


762

Per cominciare al meglio la giornata non c’è niente di meglio di una gustosa colazione…. se poi è il giorno di San Valentino quale migliore occasione per portarla alla persona che amate direttamente a letto! Potreste rendere il vostro gesto ancora più speciale creando da soli la tazza personalizzata con le iniziali dei vostri nomi.



Occorrente: Panetti di fimo del colore desiderato; Materiale per lavorare le paste polimeriche: Spatole, taglierina, mattarello in plexiglass e formine varie, vernice vetrificante finale per lucidare la creazione; tazza di ceramica bianca

Il fimo è una pasta polimerica che va cotta in forno elettrico o a gas (non va cotta nel microonde!). Anche chi non ha mai lavorato questo materiale può stupirsi per il risultato che può ottenere. L’unica difficoltà oggettiva consiste nel primo passo della lavorazione, ovvero il condizionamento del fimo, tecnica usata per rendere la pasta più malleabile ed elastica, per omogenizzarla e renderla adatta al modellismo; deve infatti diventare cedevole alla pressione esercitata dalle mani.

Arrotolate il fimo fra le mani ed intiepiditelo con il loro calore naturale. Schiacciatelo sul piano da lavoro e create una sorta di palla. Alternate ciclicamente movimenti che comprimono la pasta a quelli che, invece, la arrotolano. Quando il fimo risponderà adeguatamente alla pressione esercitata potrete passare alla fase del modellamento vero e proprio. Aiutatevi con un mattarello in plexiglass per stendere la pasta sul vostro piano da lavoro e ritagliate le forme che preferite. Successivamente premetele contro la tazza in ceramica adeguatamente, per un’adesione perfetta. È corretto cominciare a lavorare con i colori più chiari perché sono quelli che si sporcano più facilmente e, fra un colore e l’altro, assicuratevi di pulire il piano da lavoro con alcol. Per la cottura la temperatura non deve mai superare i 120°C.

Controllate costantemente lo stato di avanzamento della cottura. Il tempo necessario per cuocere il fimo varia in base alla dimensioni e allo spessore della creazione. Dopo la cottura, lasciate raffreddare totalmente il lavoro e noterete un lento indurimento. Quando l’oggetto sarà completamente raffreddato potrete passare una o più mani di vernice lucida per sigillare il fimo e renderlo ideale anche per il lavaggio, che non dovrà mai essere effettuato il lavastoviglie ma sempre a mano, dedicando particolare cura alla parte decorata. Seguite il video per vedere altre interessanti alternative per la decorazione delle tazze. Buon lavoro!

Copertina

 

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE