La polizia stradale di Bologna e della sottosezione polizia stradale di Modena Nord hanno sorpreso ieri sei pregiudicati originari della Campania e del Bresciano, intenti a scaricare un carico di scarpe Nike all’interno di un capannone industriale di Montale. Milleottocento le scarpe sequestrate, rubate durante la nottata ad un autotrasportatore belga intento a riposare presso l’area di servizio Pioppa dell’Autostrada A14 alle porte di Bologna. Le scarpe erano destinate al mercato greco.

Questa la tecnica usata dai malviventi: dopo aver procurato uno squarcio nel telone del veicolo da depredare, iniziano a trasbordare la merce su un mezzo affiancato. La tecnica permette di effettuare il furto senza che il camionista si accorga di quanto sta accadendo, lasciandogli l’amara sorpresa solo quando giunto a destinazione. Poiché dall’inizio dell’anno era stato registrato un incremento dei furti sui tir, sia nel Modenese che nel Bolognese (le aree di servizio più colpite sono risultate quella di Campogalliano della A22 e Sillaro (Bologna) della A14), gli uomini della polstrada avevano attivato una indagine mirata per trovare il sito dove la merce veniva portata.

Il deposito, creato in origine per lo smistamento di merci alimentari, era diventato il punto di appoggio delle merci rubate, prima del loro riciclaggio nel mercato illecito campano. Le persone denunciate sono un 58enne di Napoli, un 61enne di Agropoli, un 65enne di Passirano (Brescia), un 27enne di Napoli, un 44enne di Pollena Trocchia nel Napoletano e un 45enne di Napoli.

tir polizia