Avevano bloccato un camionista mentre viaggiava sulla Statale 268 per poi rapinarlo e sequestrarlo: i malviventi erano a bordo di almeno tre vetture, quando si sono avvicinati al mezzo pesante all’altezza dello svincolo di Ottaviano. Il camionista è stato costretto a fermarsi ed a salire su una delle auto dei balordi, mentre il tir carico di conserve di pomodoro è stato portato via.

L’allarme è scattato quando l’uomo è stato abbandonato, a diverse decine di chilometri dalla “superstrada della morte”. Il fatto è avvenuto mercoledì mattina, ed intorno a mezzogiorno il conducente rapinato e preso in ostaggio è riuscito ad avvisare le forze dell’ordine. Sono entrati in azione gli uomini della polizia di San Giuseppe Vesuviano, che nel giro di poche ore hanno ritrovato il mezzo pesante a Giugliano.

Poco dopo è stato anche rintracciato il deposito dove era stato portato il carico di conserve: il capannone si trovava sempre a Giugliano, ed il titolare, S. F. 50enne del posto, è stato denunciato a piede libero dagli agenti. Identificato anche uno degli autori del fatto criminoso: si tratta di D.L.B, 51 anni, di Napoli. Anche per lui è scattata la denuncia a piede libero con l’accusa di rapina e sequestro di persona.

Sono in corso le indagini, intanto, per risalire agli altri complici che hanno partecipato alla spedizione, riportando il terrore sulla Statale 268. Il carico di pomodori confezionati, intanto, è stato restituito al legittimo proprietario.

tir polizia rapinatir